Benvenuti!!

Divertitevi con me!

venerdì 15 giugno 2012

I tipi da spiaggia

 Naturalmente frequento le spiagge da molto tempo. C'è stato un periodo in cui andavo in uno stesso stabilimento proprio tutti i giorni, ma ero una bimba e la mia attenzione era rivolta alla sabbia, al bagno al mare, alla fame dopo bagno e al tempo che poi dovevo aspettare per farmi di nuovo un altro bagno. Mia madre non mi permetteva di sfiorare l'acqua se non erano già passate 2 ore almeno. Capite quindi che ero focalizzata solo su me stessa, come tutti i bimbi, suppongo.
Naturalmente questa non è la mia spiaggia. Questa è la Sicilia. 
Dopo di che sono andata a spiagge libere o stabilimenti in modo irregolare e non fisso fino a 4 anni fa periodo in cui la mia famiglia ha iniziato a prendere la cabina in un paio di stabilimenti.
Da due anni prendiamo la cabina sempre allo stesso stabilimento di Ostia, grazie a questa frequenza ed allo stampo classico dello stabilimento balneare sono riuscita a stilare una sorta di lista di quelli che sono i personaggi che trovo in spiaggia, i cosiddetti vicini di ombrellone. ^.^
Sì, va beh, diciamo che questo è quello che crede lui! 
Il Figo del Bigonzo. Uomo di oltre 40 anni che tenta in tutte le maniere di sembrare un ragazzino e lo fa tramite il suo corpo modellato e palestrato al massimo. Mette in mostra la sua tartaruga anche a chi in fondo non gliene frega una mazza. é stranamente abbronzato al massimo già dalla prima volta che io bianca e palliduccia ho messo il piede sulla sabbia. Tiene banco con tutto il settore e ha qualcosa da dire a chiunque passa vicino a lui. Passa le sue giornate a fare avanti e indietro dalla cabina al lettino e a dare gli orari delle partite di calcetto in spiaggia a tutti gli uomini che si trovano anche ad una quindicina di metri da lui con voce, naturalmente, così dannatamente alta che non si può fare a meno di sentire quello che dice. Una volta mi è anche capitato di vedere un uomo che stava parcheggiando la macchina fuori dallo stabilimento che si chiedeva a che ora fosse la partita e lui che stava sdraiato sul lettino quasi vicino allo riva glielo ha urlato. é inutile che tento di concentrarmi sul libro tanto lui urlerà abbastanza da farmi capire che in fondo è meglio chiudere e sentire quanto è bravo a giocare a calcetto o a beach volley. Inutile dire che non gli trovate un pelo sul corpo neanche se lo mandate a cercare da Sherlock Holmes, Watson e Robert Downey Junior.
La Strafiga. La moglie del Figo del Bigonzo. Abbronzata anche lei già come se fossero mesi che viene al mare, quasi da supporre che forse l'estate è proseguita tutta l'anno in questo stabilimento a vostra insaputa. Magrissima ma si stupisce ogni volta che qualcuno le fa notare che lo è. I capelli rigorosamente sciolti. Come si fa a stare sotto il sole con i capelli lunghi che ti avvolgono metà schiena? Io non li sopporto due secondi dopo che mi sfiorano il collo e bastano quei soli due secondi per aggrovigliarsi ed essere madidi di sudore e pieni di sabbia. Lei invece li ha sciolti per tutto il giorno, e sono impeccabili. Naturalmente le sue ciabatte hanno una zeppa di 12 cm, alle orecchie porta orecchini pendenti e vistosi. Perennemente indossa gli occhiali nuovi della Chanel che coprono mezzo volto ma tanto lei è già al massimo dell'abbronzatura quindi il segno sul viso non le verrà mai.
Questo è quello che crede lei
I Bigonziani. Tutti gli uomini che sono diventati i discepoli del Figo, una sorta di setta benformata al cui interno si può entrare solo se viene rispettata la legge numero uno: adorare il figo del Bigonzo, ossia il dio Tartaruga. Naturalmente c'è una prova che va superata per entrare in questa cerchia di menti illustri: ceretta in ogni parte del corpo esposta al sole, di quelle coperte non è dato sapere. Fiuuu... Questo spiega la presenza di molti petti di pollo spennati. Potrà capitare di vedere uomini con le braccia piene di bollicine rosse perché dopo aver fatto la ceretta non hanno atteso le canoniche 24 ore prima di esporre la parte al sole. Oppure sarà possibile vedere uomini che a causa di un fastidioso eritema all'internocoscia  (magari post prima ceretta sono andati a correre) camminano lungo la spiaggia come se avessero appena finito una lezione di portamento da Alessia Marcuzi.
Le signore del "bridge". Le disperate mogli dei Bigonziani passano le loro giornate in spiaggia sedute sugli asciugamani intorno ad un lettino a giocare con le carte. Ho scritto bridge perché rende l'idea ma in realtà, con tutta probabilità, giocano a Burraco il che fa tutto un altro effetto, no? Naturalmente hanno dei figli. Ragazzini al di sotto i dieci anni che se ne vanno in giro per tutto lo stabilimento e che loro controllano chiedendo ad ogni bambino che disgraziatamente passa da quelle parti dove si trova la loro dolcissima prole, staccando gli occhi dalle carte per cinque secondi esatti. Ora essendomi immersa di nuovo nel mio libro con tutta la concentrazione che merita perché il dio è stato così gentile da portare la sua tartaruga sul campo, mi ritrovo a sentire queste donne che urlano a distanza di dieci minuti l'una dall'altra "Fede? Dov'è Ale e Cioppi?", "Ale, dov'è Fede e Bubu?". Ci tengo a precisare che i nomi non li ho inventati!
I signori del Poker. Loro probabilmente giocano a briscola. Uomini di un'età più avanzata che li trovi il più lontani possibile dalla riva, seduti intorno ad un tavolino fuori la cabina più grande e giocano perennemente a carte, senza sosta. Quello che mi incute più timore è l'uomo nero, un uomo così terribilmente abbronzato da non riuscire più a distinguere le parti del suo volto se non da molto vicino.
macchia nera della Disney.
Il belloccio. Da non confondere con il figo del Bigonzo, quest'ultimo è di una bellezza banale e comune il belloccio invece è bel ragazzo, con il fisico asciutto i capelli tendenti al bianco ma quasi splendenti e gli occhi di un azzurro profondo da "naufragar m'è dolce in questo mar!" Depilato anche lui, probabilmente è anche un discepolo del dio Trataruga, gentile e dal sorriso dolce. Sembrerebbe perfetto, no? Una sorta di Raoul Bova di Ostia! Peccato che poi te lo ritrovi con il costume quasi a mutanda le cosce nude i calzini tirati su e le scarpe da ginnastica perché deve andare a correre in spiaggia.

Mister Olio Jonson, per gli amici Mr JJ (jay jay). Un ragazzo giovane e molto carino, una volta ho avuto il privilegio di sentire un suo saggio consiglio sulla miglior abbronzatura per il fratellino di 13 anni "per avere un'abbronzatura da paura devi mettere l'olio Jonson, quello è abbronzante, non la crema solare". O_O Consiglio a chiunque legga di non seguire mai questo folle suggerimento se non volete ritrovarvi a cambiare pelle come i serpenti. Il ragazzo va spesso in giro con costumi boxer dai colori desueti e una cavigliera che sembra più un laccio emostatico... ehm quando il piede diventa blu forse è il caso di allentarla.
La marchesa del Grillo. Per la serie "io sono io e voi non siete un biiip". Una donna ben oltre i 40, anzi forse quasi 50, che si atteggia e si veste come se fosse la "strafiga". Naturalmente ha due figlie identiche a lei che si atteggiano allo stessa maniera. Per quanto io possa capire una ragazza che intorno ai 16 anni si atteggi un po' (lo facevo anch'io) non riesco facilmente a tollerare una bimba di 10 anni che fa la prima donna ed è dispotica con tutti gli altri amichetti. Insopportabile. La marchesa se ne va in giro con i suoi bei capelli sciolti, un mini costume ancheggiando di qua e di là con il suo bel fondoschiena piuttosto pronunciato.
La fashion girl. Va bene, è vero questa potrei essere anch'io ma non al mare. Io al mare ci vado vestita da mare. Come si fa a stare in spiaggia con la maglia, i pantaloncini e gli indianini? Per non parlare dei mille bracciali che le coprono tutto il braccio. Al mare si va in ciabatte o qualcosa del genere non con gli stivali!!! 
 Ecco questi sono alcuni dei strani tipi che si aggirano nello stabilimento che frequento io. Chissà se leggendo questo post qualcuno di loro non si riconosca. Io invece sono quella sdraiata sul lettino che tenta di leggere un libro con la protezione totale su tutto il corpo!! ^.^




Non è il mio mare... figuriamoci. Argentario. 
Per questo fantastico week end caldo, perfetto per il mare vi auguro di divertirvi. Io vado fuori con il mio ragazzo e una coppia di amici ci rivediamo lunedì. ^.^

20 commenti:

  1. ahahahah è proprio vero, ce ne sono di tipi in spiaggia! :D

    Passa da me, nuovo post! :D
    http://theannelicious.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Oddio che ridere!!!! Io aggiungerei anche la famiglia che fa il pic-nic con le lasagne e il pollazzo arrosto a tutte le ore in spiaggia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^.^ vero è tipica anche la famiglia da pic nic ma non nello stabilimento dove vado io... non so neanche se mangiano, non credo di averli mai visti mangiare loro pensano solo all'abbronzatura e ai pettorali!! ^.^
      Lenù.

      Elimina
  3. Ahahah hai proprio ragione...ci sono certi tipi in spiaggia...e comunque oltre alle lasagne al forno l'allegra famigliola da pic nic porta anche le cotolette, la frutta, la frutta secca, il dolce e la granita al caffè xD

    RispondiElimina
  4. Io sono sicula e da noi la "famiglia da pic-nic" e proprio un MUST HAVE!!!Non puoi capire cosa riescono a metter su...tavolini, sedie, borse frigo...e dopo il pranzo leggero per merenda hanno pure il coraggio di uscire pacchi interi di biscotti e merendine per i figli!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahaha è vero lo confermo anche io! L'ultima volta ho beccato una famigliola composta da 12 adulti (tra nonni,zii e genitori),8 bambini (tra 1 anno di vita e i 10),7 ombrelloni,4 sdraio,un gruppo elettrogeno per il frigobar (GIURO!),4teglie di pasta,2 di cotolette,2angurie,un tiramisù enorme e non so più quante birre.... =° e io son a dieta dannazione!

      Elimina
  5. Mooolto divertente, me li vedo tutti :)

    RispondiElimina
  6. Cara amica di scarpe( e di ciabatte, visto che la penso esattamente come te sugli "indianini da mare"!!!)... ti capisco ce ne sono di tutti i tipi!! E le tue descrizioni sono fantastiche e azzeccatissime (come sempre del resto!) ... Io invece sono quella sotto l'ombrellone, perchè il sole non lo sopporto se non dalle 16:30 in poi, oppure quella perennemente a mollo sul materassino per sopravvivere alla calura!!!Ho letto che parti quindi ti auguro uno splendido week end fuori porta...io anche sarò fuori per il week end e spero di postare una bella sorpresina al mio ritorno! baci ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, anch'io sto il più delle volte sotto l'ombrellone se fa troppo caldo, altrimenti sto al sole ma con il tettino che mi copre il viso perché non tollero il caldo sul viso, conil risultato che poi il mio corpo è lievemente (e ribadisco lievemente perché il sole mi calcola poco) più abbronzato ed il viso invece è sempre bianco latte! ^.^
      Grazie per l'augurio e spero che anche il tuo sia andato bene, naturalmente sono in attesa della sorpresina!!!!

      Elimina
  7. hahahahahah mi hai fatto davvero divertire con questo post :D ps: anch'io come te in spiaggia non vado con gli stivali o con 1000 bracciali :D apro mi sembra un ottima idea quella di seguirc a vicenda :) e infatti sono già diventata una tua follower :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contente di averti divertito e ti seguo con molto piacere! ^.^

      Elimina
  8. mi fa impazzire questo post!!!! non la smetto di ridere!!!! lol!!
    allora devo ammettere che di figo del bigonzo ne sò qualcosa...( ne sono rimasta affascinata)...ahahaha e di strafighe non ne parliamo...hai fatto una descizione impeccabile...senza parlare del trucco che hano sul viso...mamma mia!!! hai detto bene...al mare ci si và in veste da mare...ahahha...

    Seguimi se ti và.
    buon we.

    http://lilithglance.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta!! ^.^
      Io ti seguo già! ^.^

      Elimina
  9. hai scritto un post davvero divertente!!!! =) =)
    ci sono davvero tutti questi elementi ed è bellissimo osservarli =)
    passa da me se ti va sono on line da un mese!!!
    www.piccislove.com
    =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo! Io mi diverto molto a guardarmi intorno! ^.^
      Passo da te molto volentieri! ^.^

      Elimina
  10. e' sempre meraviglioso leggerti ... sto ancora ridendo per il bigonzo hahah sei meravigliosaaaaaa

    RispondiElimina
  11. troppo divertente questo post :D poi quando ho letto del ragazzo JJ...xD m'ha fatto tornare alla mente un mio conoscente amante del bio che,per non abbronzarsi con l'olio in questione,m'ha consigliato di usare olio d'oliva e birra! Come scorticarsi in 3 secondi :S comunque,se ti interessa,ho parlato anche di questo in un articolo che scrivo per un sito d'informazione...ti posto il link se ti interessa leggero :D

    http://www.postazioneavanzata.com/2012/06/19/le-scottanti-verita-sullabbronzatura/

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. Io non ho mai capito quelle ragazze che in spiaggia
    ci vanno tutte truccate e con mille accessori alle
    braccia..mahhhhhhh!Reb, xoxo.
    PS: Sul mio blog ho appena pubblicato il post
    dedicato al giorno del mio compleanno, passa
    a dare un'occhiata, mi farebbe piacere
    sapere cosa ne pensi ;) eccoti il link:
    http://www.toprebel.com/2012/06/18-giungo-2012-happy-bday-to-me.html

    RispondiElimina